Negli ultimi mesi mi è capitato di lavorare a stretto contatto con il panorama gastronomico romano. A metà strada tra pranzi di piacere e cene di lavoro, questo genere di esperienze mi ha fatto rendere conto di quante proposte interessanti sia in grado di offrire la Capitale e come non abbia poi molto da invidiare a città generalmente considerate più all’avanguardia ed allineate alle altre grandi metropoli europee. Amici e lettori si rivolgono quotidianamente a me per chiedermi consigli sui locali da visitare a Roma. Lo spettro è molto ampio: si va dall’osteria dai connotati tipicamente romaneschi, ai locali trendy nelle zone più in voga della città, sino ai ristoranti stellati che sono sempre di più a voler provare.

Madre-parisianinrome
Madre

Quindi, un po’ per cercare di andare incontro ai gusti dei miei affezionati, ed un po’ per il piacere personale di condividere di tanto in tanto anche i miei di gusti, vorrei parlarvi oggi di quello che è uno dei miei punti di riferimento dove mangiare bene a Roma. Si tratta di Madre, una piccola oasi di pace e piacere nel cuore della Capitale. Situato nello storico rione Monti, Madre fonde tradizione e innovazione creando un perfetto mix tra cucina esotica e cucina tipica italiana.

Il locale

Madre nasce all’interno del Luxus Hotel nel quartiere Monti da un progetto dell’imprenditore Renzo Valeriani e dell’architetto Danilo Maglio.

Madre – Bar

Il nome altamente evocativo – Madre – riguarda la genuinità degli ingredienti scelti e cucinati con l’amore di una madre, ma è dovuto per lo più alle radici storiche del locale il quale sorge all’interno di un ex convento di suore domenicane ed all’utilizzo del tradizionale lievito madre per l’impasto della pizza.

Madre – giardino

Entrare da Madre significa innanzitutto immergersi in un’atmosfera completamente diversa di quella che ci si può aspettare in un locale del centro. Lontani e vicini al tempo stesso al caos frenetico della città, ci si trova in questo salotto dall’aria tropicale, popolato di piante lussureggianti, pergolati e piccole cascatelle d’acqua. Nelle belle giornate, persino la luce del sole entra in punta di piedi, filtrando discreta attraverso la florida vegetazione. Come in ogni giardino che si rispetti, il tempo sembra fermarsi, con soltanto il rilassante rumore dell’acqua che scende dalle pareti a scandire dolcemente il fluire dei minuti. Anche se non è la prima volta che ci entrate, rimarrete sempre affascinati da questo giardino sospeso tra i palazzi, che sembra proprio abbracciare chiunque vi entri con l’affetto di una madre amorevole.

Il Menu

Ai fornelli, Andrea Sacerdoti propone un menu che unisce la tradizione italiana ai sapori latini. Senza troppi giri di parole, vi propongo immediatamente un piccolo assaggio visivo di alcune pietanze che eventualmente potreste gustare da Madre, dato che il menu cambia di stagione in stagione. Qui la parola d’ordine è “para compartir” (per condividere).

Si aprono le danze con una variante davvero golosa della ricetta originaria del dolce tipico della cucina tradizionale romana, il maritozzo in versione salata a base di zucca, castelmagno e polvere di liquirizia.

Quindi sfilano in sequenza piatti dalla matrice sudamericana: tacos, empanadas, avocado del diablo e gambas al ajilo. Non preoccupatevi, non li ho mangiati tutti da sola li ho assaggiati e condivisi con la mia amica Eleonora secondo la filosofia del locale.

Tacos
Empanadas
avocado del diablo
gambas al ajilo

Uno dei punti di forza di Madre è senza dubbio la pizza. Viene usato il lievito MADRE da cui deriva il nome del ristorante e che come molti sanno ha la proprietà di rendere la pizza più leggera e digeribile, ma sopratutto strepitosa al gusto. Vi assicuro che la sensazione di leggerezza è reale, e che se normalmente non riesco a finire una pizza intera, da Madre ho fatto anche il bis.

La Pizza Patanegra e mozzarella, la mia preferita
Pizza boscaiolo
Reinterpretazione della Pizza Margherita

Un pasto non può concludersi senza dolce: vi consiglio di non fare come la sottoscritta e di lasciare posto nello stomaco per il TERRAMISU dato che poi non potrete fare comunque e a meno di gustare anche il Maritozzo – questa volta dolce – con panna al burro di arachidi, caramello salato e marmellata di visciole.

Terramisu
Maritozzo

 

La golosità è un vizio che non finisce mai.

Informazioni su Madre

Indirizzo : Largo Angelicum 1/A – 00184 Roma

Orari : dal lunedì alla domenica 12:30-15 ; 19.30-00:00

Telefono : 06 678 9046

Website : Madre

Consiglio di prenotare per la sera.