Simbolo del boom economico della Capitale, lo Shangri-La Roma, è l’utlima new-entry del Gruppo Lo.An, portando ad 11 le strutture turistiche di proprietà del gruppo.

Chiuso il 30 luglio 2017, l’hotel che ha segnato tante pagine della mondanità della Dole vita, è tornato finalmente a splendere. Dopo un attento restyling, la famiglia Lazzarini che ha preso i redini del hotel, ha deciso di ripercorrere la storicità dell’accoglienza dello Shangri-La Roma in chiave moderna, riqualificando il quartiere dell’EUR.

L’Hotel Shangri.La Roma si rinnova

Immerso nel verde, l’hotel situato tra l’imponente Colosseo Quadrato e il Palazzo dei congressi, offre una posizione privilegiata in pieno centro del business romano. Questo punto di forza fa del Shangri-La una delle migliore scelta per chi è in cerca di un oasi di tranquillità.

La struttura al momento conta oltre 200 camera che offre ai suoi ospiti un ampia varietà di soluzioni per soddisfare ogni tipo di esigenza e garantire sempre il massimo comfort ed una calda accoglienza.

Il progetto è “work in progress” e contemplerà un polo congressuale di circa 800 posti, una piscina per eventi privati ed un polo ristorativo.

A proposito del Gruppo Lo.An

Il Gruppo Lo.An opera sul mercato alberghiero da circa 35 anni. E stato fondato dai fratelli Lorenzo e Antonio Lazzarini. Da qualche anno, hanno intrapreso un passaggio generazionale investendo costantemente in opere di acquisto, ristrutturazione e innovazione. Ad oggi sono di proprietà del gruppo Hotel Imperiale, Hotel Sole, Hotel degli Aranci, Hotel Fleming.

Entro l’anno 2019, il gruppo Lo.An prevede una capienza teorico massima di 1577 camere disponibili, andando a rappresentare il 6% della quota di mercato degli alberghi a 4 stelle (clientela business e leisure).