“L’Amore secondo Isabelle” : Juliette Binoche e le Vertigini d’Amore

Quando si parla di sentimenti è abbastanza facile ricadere nel cliché. Tutto in fondo è già stato detto, e anche i film in un modo nell’altro tendono a ripetersi – dando l’impressione che non ci sia più nulla da raccontare. Eppure ci sono film come “l‘Amore Secondo Isabelle” di Claire Denis che riescono ancora a sorprendere.

Il film  ruota attorno al magnetismo indiscusso della protagonista, la bellissima e bravissima Juliette Binoche che ha ottenuto per questo ruolo la nomination come Miglior Attrice al Premio César, agli EFA e ai Prix Lumière. Nel film interpreta Isabelle, splendida cinquantenne divorziata, madre di una figlia di 10 anni, ancora alla ricerca del vero amore e della scintilla che le riaccenda il fuoco interiore. Nel cast figura anche un altro mostro sacro del cinema transalpino, Gerard Depardieu – che interpreta con la consueta intensità una parte piccola ma importante ai fini dell’intreccio.

Sin dalla prima scena, ritroviamo una Juliette Binoche all’apice della sensualità, una donna libera, bellissima, come mai vista sino ad ora, che presta il proprio corpo e la propria espressività ad una sceneggiatura arguta e brillante. Lavorando a due mani unitamente alla sceneggiatrice Christine Angot, la regista Claire Denis ha deciso trasporre in chiave cinematografica “Frammenti di un discorso amoroso” di Roland Barthès, prendendone liberamente spunto e conferendo allo script originario, volutamente caotico e frammentato, uno svolgimento più godibile e unitario per lo spettatore del grande schermo integrandolo laddove possibile con cenni autobiografici appartenenti ad entrambe.

Abbiamo preso spunto da noi stesse e dal nostro vissuto, i nostri scampoli di vita, le nostre frazioni di storie – racconta la regista Claire Denis, riferendosi alla sua esperienza di scrittura del film insieme alla sceneggiatrice – È stato solo in un secondo momento che Juliette si è materializzata nella nostra mente. Avevamo bisogno di un corpo femminile voluttuoso e desiderabile, una donna bella, nella quale non c’è alcun presagio di sconfitta, per la quale, nelle battaglie amorose, la vittoria è possibile…”.

Nella sua spasmodica ricerca di un rapporto sano e confortevole con l’altro sesso, il personaggio di Isabelle finisce con l’incontrare diverse figure maschili che fungono da archetipi e finiscono col rappresentare la critica delle due donne alla società maschile contemporanea. Il banchiere sposato (Xavier Beauvois) che non vuol decidersi a lasciare la moglie, l’attore nevrotico (Nicolas Duvauchelle) che ha “difficoltà con il giorno dopo giorno” ; l’ex marito (Laurent Grèvill) che cerca di essere quello che non è ; lo sconosciuto della discoteca (Paul Blain) sono evidentemente dei topoi volti a denunciare in chiave anche umoristica la straniante esperienza del percorso emotivo comune ad ogni donna.

Vincitore del Prix SACD alla Quinzaine 2017 e presentato al 35° Torino Film Festival, il film è stato presentato in anteprima alla stampa e alla sottoscritta il 4 aprile alla Casa del Cinema a Roma, e uscirà in sala il 19 aprile con la distribuzione Cinema di Valerio De Paolis.

L’Amore secondo Isabelle” è un buon film d’autore, a volte leggero e divertente, a tratti lucido e drammatico ma con un gran fondo di sincerità. Una commedia dolce amara dove la protagonista non è un’eroina ma “una donna che è tutte le donne”. Un film scritto e pensato da donne, senza per questo doversi considerare necessariamente un film al femminile.


Trailer

Cast

Un film di Claire Denis. Con Juliette Binoche, Gérard Depardieu, Xavier Beauvois, Valeria Bruni Tedeschi, Nicolas Duvauchelle, Josiane Balasko, Claire Tran, Alex Descas, Bruno Podalydès, Paul Blain.

Titolo originale: Un beau soleil intérieur.

Commedia, durata 94 min. – Francia 2017.

Cinema uscita giovedì 19 aprile 2018.


Grazie a l’Ufficio Stampa Made in Com per l’invito.

One Reply to ““L’Amore secondo Isabelle” : Juliette Binoche e le Vertigini d’Amore”

  1. Ho visto il film ieri ….sono una parrucchiera ,E la battuta riguardo alle donne che fanno le parrucchiere non mi è piaciuta affatto !
    Anche a Isabelle non è piaciuta …..
    Insomma sono andata a vedere un film per rilassarmi e ne sono uscita nervosissima !

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *