A Day in Terracina, il blog tour per raccontare la città

A metà strada tra Roma e Napoli, con il mare a farle da cornice, c’è una città raccontata da Omero e Virgilio dove la leggenda si intreccia con la storia. In una splendida giornata di sole di fine novembre, in compagnia di bloggers e instagramers provenienti da Napoli e da tutto il Lazio, sono stata coinvolta nel blog tour “A day in Terracina” organizzato da Visit Terracina per raccontare il fascino e la bellezza di questa città e del suo territorio.

img_20161208_1729561

La prima tappa del tour è il Caffè Somma, un locale storico del centro di Terracina dove ci aspettavano una colazione e una tavola imbandita con i migliori prodotti artigianali: cornetti, panettoni, e tante altre deliziose paste inframmezzate da ottimo caffè & cappuccino. Assai spesso sottovalutata, come ogni buon Instagramer sa la colazione è al contrario un momento cruciale per incominciare bene la giornata. I prodotti degustati erano tutti davvero eccellenti con una menzione particolare per la bomba alla crema di Somma, una dolce tentazione alla quale è impossibile resistere e che vi invito ad assaggiare quando passerete da queste parti (viale della Vittoria,12). Non rimarrete delusi.

img_20161208_1730311

Suddivisi in gruppi diversamente motorizzati, abbiamo infine raggiunto il Monte Sant’Angelo, che sovrasta la città con i suoi 227 metri sul livello del mare. Il panorama in effetti è da mozzare il fiato, tra la pianura pontina, il Circeo, il mare con le isole Ponziane e Ischia.

Dopo aver scattato le foto di rito, ho sentito il dovere di soffermarmi cinque minuti da sola a contemplare il panorama senza la pressione del lavoro da sbrigare. L’orizzonte si protendeva limpido e cristallino per centinaia di metri davanti a me, e una soffice brezza mi accarezzava il viso come una mano gentile ed amorevole, sinché entrambi si sono fusi in un’unica sensazione positiva di serenità ed energia.

img_20161208_1731171

Purtroppo, per motivi tecnici, non siamo riusciti a visitare il cosiddetto Tempio di Giove Anxur, simbolo della città di Terracina.

img_20161208_1732391

Subito prima di pranzo ci fermiamo nella bellissima cornice biologica e archeologica del Parco della Rimembranza, gestito dal WWF. Fu il primo parco pubblico della città di Terracina nato negli anni 20 per ricordare i 141 terracinesi deceduti durante la prima guerra mondiale e sepolti lontano dal paese d’origine. Il parco si trova a ridosso del Centro Storico Alto ed è un vero tesoro nascosto. La visita è avvenuta direttamente sotto la guida dei volontari del WWF. Sono rimasta incantata da questa inaspettata oasi verde e dalla sua straordinaria fauna. In special modo dal giardino delle farfalle, un angolino particolare in cui certe specie di piante attirano i lepidotteri del luogo .

img_20161208_1733551

Se l’appetito vien mangiando, si raddoppia camminando.  Ci dirigiamo verso il lungomare per pranzare sulla spiaggia nella bellissima location “Grappolo d’Uva” dove ci aspetta un ricco buffet con prodotti freschi e di qualità per soddisfare la varietà dei nostri esigenti palati. Lasciamo momentaneamente da parte le macchine fotografiche e gli smartphone per godere l’ottima compagnia, tra risate e buon cibo. Sembra così scontato, ma per il lavoro che tutti noi svolgiamo, virtualmente collegati eppure a volte così distanti a livello geografico, un momento come questo è prezioso per condividere dal vivo e di persona i pensieri e le impressioni di quella che è da tempo una passione comune.

img_20161208_1736481

Per concludere il tour, giro per il centro storico della città. Una toccata e fuga purtroppo, il tempo è tiranno. Migliaia di anni di storia racchiusi in un così piccolo borgo. Rimango con la sensazione di un’atmosfera magica e sospesa nel tempo. E ormai notte buia ma la città mi ispira. Mi sembra di camminare in un salotto intimo. Trovo la città tranquilla, calda e poetica. Credo che questa passeggiata sia solo il preludio ad altre escursioni a Terracina, volte a farmela conoscere meglio.

4 thoughts on “A Day in Terracina, il blog tour per raccontare la città”

  1. Che bello ripercorrere tutte le tappe di quella meravigliosa giornata…Il tuo racconto è super, ma d’altrocanto lo sappiamo tutti che come sai raccontare tu le emozioni, non lo fa nessun altro. Terracina merita ed io sono felice di aver conosciuto te in un posto così incredibile!!!
    bacini
    Meggy

  2. Ciao 👋,
    your feedback and feeling about Terracina is near to ours. Four years ago, we stoped for the first time there…
    One year later we decided to stay here for longer… if you want, visit our website from our lovely litte farm house inside the hills of camposoriano behind Terracina.
    http://www.rustico-romantico.com
    Please keep on writing and dont changed your view.
    Happy new year

  3. Hi Markus,

    Thank you for your comment. Love your cottage, beautiful place !

    Have a nice day
    Laetitia

  4. Sono felice di averti conosciuta e spero rivederti molto presto a Roma. E chissà condividere altre belle esperienze come quella di Terracina.

    Un abbraccio
    Laetitia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *